È di poche ore fa la notizia di un aggiornamento della versione 23.0 del dizionario MedDRA. La pandemia da Coronavirus (COVID-19) ha presentato un’urgente necessità di creare un approccio armonizzato e standardizzato per la codifica e la segnalazione dell’infezione come problema di sanità globale.

Sebbene inizialmente si fosse pensato di introdurre i nuovi termini relativi al coronavirus nella prossima versione del dizionario MedDRA di settembre, la 23.1, da poche ore invece il Gruppo di lavoro ICH M1 Points to Consider e l’MSSO MedDRA con l’approvazione del Comitato di gestione MedDRA, hanno deciso di implementarli immediatamente nella versione 23.0, già rilasciata a marzo e obbligatoria dal 4 maggio 2020. Questa è infatti attualmente in fase di aggiornamento e sarà disponibile il 19 aprile 2020.

Tra i nuovi termini PT ci saranno: PT COVID-19, PT SARS-CoV-2 test, PT SARS-CoV-2 test positive, PT SARS-CoV-2 test negative e altri ancora in fase di aggiornamento come PT SARS-CoV-2 immunisation, PT COVID-19 treatment, PT COVID-19 prophylaxis, PT Exposure to SARSCoV-2, PT Suspected COVID19.

Un atto eccezionale, ma indispensabile: “con l’attuale pandemia in atto infatti è necessario che gli approcci siano flessibili, in modo da poter garantire che qualsiasi informazione scientifica e medica da COVID-19 possa essere catturata, condivisa e analizzata in modo appropriato”, questo è quanto si riporta nella comunicazione ufficiale.

Gli utenti MedDRA sono pertanto invitati ad implementare questa nuova versione entro il termine previsto e di sospendere qualsiasi attività che potrebbe essere influenzata da questa modifica.